La Berlino che non ti aspetti: 5 tappe per innamorarsi della capitale tedesca
di Laura Bolasco
il rooftop del Klunkerkranich
Se esiste una città nel mondo che ha avuto la capacità e la volontà di sapersi reinventare, quella è Berlino. Odorosa di storia come poche altre capitali, Berlino sprizza di giovane entusiasmo nei quartieri Friedrichshain e Kreuzberg, grida libertà da ogni murales della East Side Gallery e affascina i visitatori del Museumsinsel, specialmente quando il primo sole primaverile colpisce la cupola del Dome.

Che sia per il costo della vita, decisamente tra i più bassi d’Europa, o per la fama di città avanguardista per antonomasia in quanto fucina di artisti internazionali talentuosi, il tasso di immigrazione italiana nella capitale tedesca è in forte aumento dal 2010 e non accenna a diminuire.
Una cosa è certa: Berlino non ha più paura di nulla, tantomeno di stupire. E se ci fossero ancora dubbi, basterà seguire queste 5 tappe per essere certi di lasciare un pezzetto di cuore nella città europea più alternativa del momento.
 
 
-Brunch vegano a offerta libera
 
A Berlino niente va di moda ma tutto è tendenza. E se il veganismo si sta diffondendo sempre di più, la capitale della Germania si flette liberalmente alla domanda del mercato. Vicino Mauerpark (stazione metro Bernauer Str) alcuni locali dall’arrendamento industriale in stile vintage propongono brunch vegani a offerta libera unendo l’humus alla solidarietà, soprattutto nei confronti degli studenti tutt’altro che facoltosi residenti nella città. Decisamente da provare!
 
 
-Aperitivo con sorpresa jazz

 
C’è una strada a Berlino in cui la scelta del locale per l’aperitivo può diventare imbarazzante. Simon-dach strasse, è costellata di lucine e tavolini di legno ed è frequentata da berlinesi e non per la generosa offerta di bar e birrerie di ogni tipo. Tra il Mojito bar e un bistrot francese, c’è il Dachkammer cafè, una buona alternativa dall’atmosfera rilassante. Se siete fortunati un brillante trio jazz irromperà nel locale durante il vostro aperitivo regalando alla serata quel tanto di magia che mancava per renderla indimenticabile.
 
-Ballare electro-swing con l’hula hoop
 
Che Berlino sia una continua sorpresa lo si comprende quando spostando una tenda nel locale Astra in Warschauer strasse si accede a una sala in cui decine di persone si dimenano al ritmo di musica electro-swing cercando di tenere il proprio hula hoop in movimento. Che questo strumento di vecchie generazioni mettesse a dura prova addominali ed equilibrio lo sapevamo già, ma che utilizzandolo a ritmo di swing e con una pils in mano possa diventare anche molto divertente lo si scopre solo a Berlino.
 
-Un rooftop con vista
 
In pochi sanno che nel quartiere Kreuzberg, all’ultimo piano del centro commerciale Neukolln, c’è un locale con un rooftop da far invidia ai visitatori della Torre della televisione in Alexanderplatz. Il Klunkerkranich è un bar stile hipster con un enorme giardino sospeso di legno dall’arredamento industriale ma confortevole. Perfetto per l’aperitivo al tramonto per godere della suggestiva vista panoramica: una volta saliti, non vorrete più scendere.
 
 
 
-Mangiare un kebab a Berlino
 
Data la forte presenza della comunità turca nella capitale della Germania, è facilissimo imbattersi in uno dei numerosissimi chioschi di kebab e specialità turche aperti anche nelle ore più impensabili. Kotti pullula di rivenditori di felafel e pitta di pollo già appena fuori dalla stazione della metro e Chickenberg è solo uno degli alettanti locali pronti a sfamare il popolo della notte. Quale miglior modo per concludere una serata a Berlino?
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
La Berlino che non ti aspetti
Planisfero
Fotogallery