In Romania fra piste innevate e castelli da fiaba
di Luisa Mosello
Romania, verso la cima Ineut credits ANT
Oltre cento piste da sci lungo la catena montuosa dei Carpazi. In Romania gli appassionati della neve possono trovare angoli di natura inesplorati e paesaggi fuori dal tempo. Per esempio nella zona centrale del Paese, nei distretti di Brasov e soprattutto di Prahova con la sua suggestiva Valle dove sitrovano le località sciistiche più gettonate a livello internazionale. Con gli impianti che sono strati rinnovati pochi anni fa perché nel 2013 proprio in questa area si è svolto l’European Youth Olympic Winter Festival.

Poiana Brasov è una sorta di Cortina d'Ampezzo italiana dove però si trovano formule di alloggio per tutte le tasche. Ospita la pista più lunga (4,6 chilometri). Nella mappa innevata si possono indicare anche le stazioni sciistiche di Rasnov e Predeal, ideali per famiglie e giovani under 21 e il Parco nazionale Piatra Craiului.

A Sinania fra piste e Castelli da fiaba
Ma è Sinaia la meta preferita da sciatori provetti, salutisti, coppie in cerca di romanticismo e da chi vuole coniugare lo sport con la storia. Si trova nel cuore dei Carpazi Meridionali del Paese, a circa 120 chilometri dalla capitale Bucarest e a 50 da Brasov, importante città medioevale della Transilvania.

Da sempre considerata cittadina gioiellino oggi è rinomata sia per lo sci e il benessere che per le attrazioni culturali. Come il Monastero Sinaia della fine del Seicento che riprende il nome dal Monte Sinai della Grecia. E come i Castelli Peles e Pelisor della amiglia reale della Romania, fra i più bellii d’Europa. O la Casa Memoriale George Enescu, il compositore romeno al quale è dedicato il grande Festival musicale che si svolge ogni due anni.
Sul versante naturalistico da segnalare il Parco della Riserva di Bucegi con flora e fauna dei Monti Bucegi con specie rare e in via di estinzione.

Sul fronte neve, a Sinaia ci sono 19 chilometri di piste da sci per vari livelli di difficoltà, 7 impianti di risalita tra cui una gondola su cavo (Telegondola), una cabinovia o telecabina e varie seggiovie. La pista "Drumul de Vara" (quasi 3 chilometri di lunghezza) ha un livello medio-difficile. L’altitudine di partenza è di 2045 metri, quella di arrivo di 1650. La larghezza varia tra 20-50 metri e la risalita si fa con la seggiovia. Non mancano corsi per principianti. La stagione va da dicembre ad aprile-maggio.

Dall’ Italia si raggiunge in aereo da Bucarest e poi in treno, in pullman o con una macchina a noleggio, mezzo consigliato a chi vuole scoprire liberamente tutta l’area dei Carpazi Per saperne di più: www.romania.it.
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
In Romania, fra neve e castelli
Planisfero
Fotogallery