L'Inno di Mameli all'aeroporto di Fiumicino per salutare gli azzurri del rugby in partenza per Marsiglia
“Fratelli d'Italia” cantato a tutta voce all'aeroporto Leonardo da Vinci in onore della nazionale di rugby che venerdì sera sfiderà la Francia a Marsiglia nel match che aprirà la terza giornata del Torneo delle Sei Nazioni. A ricevere e salutare gli atleti sono stati gli operatori aeroportuali di Aeroporti di Roma, che hanno organizzato un vero e proprio saluto a sorpresa, con il tricolore e l’esecuzione dell’inno di Mameli, uno dei pezzi forte di Parisse & compagni prima di ogni match. Il capitano e gli altri azzurri non hanno mancato di firmare palloni, maglie e bloc notes dei passeggeri che, come capita allo stadio, sono stati trascinati dalla passione dei giocatori.  



L’inatteso flash mob ha coinvolto infatti i passeggeri che hanno cantato insieme agli addetti di scalo e fotografato i rugbysti in partenza.

Per agevolare i tifosi che abbiano pianificato di seguire la nazionale a Marsiglia, Easy Parking, brand ufficiale di Adr che identifica le aree di parcheggio sullo scalo, ha ideato uno sconto speciale del 30%, valido fino al 24 febbraio, per soste auto superiori ai due giorni, necessari per andare e tornare dal match. Per ogni trasferta del Sei Nazioni sono almeno 5mila i fedeli che dal 2000 seguono la nazionale a Londra, Parigi, Cardiff, Edimburgo e Dublino. Quest'anno per la sfida ai Bleus la novità del match serale (venerdì)  in una nuova sede: Marsiglia.

 
DIVENTA FAN DEL MESSAGGERO
Planisfero
Fotogallery